Caso di Giugno 2017

1- Morso profondo anteriore, i denti superiori coprono in chiusura completamente i denti inferiori, questo crea un evidente inestetismo oltre a problematiche di svincolo della mandibola.

2- Morso crociato del canino di destra, il canino destro chiude incastrandosi all’interno di quello inferiore, anche questo crea un problema di svincolo mandibolare.

3- Canino superiore sinistro incluso, il dente è rimasto incluso nell’osso e conseguentemente il canino da latte è rimasto nella sua sede per almeno 15 anni oltre il normale tempo di esfoliazione.

La paziente è stata trattata con terapia ortodontica fissa, piano di rialzo posteriore che ha permesso lo scavallamento del canino di destra ed il rialzo del morso profondo, intervento chirurgico per la disinclusione del canino di sinistra e successiva trazione intraorale per il corretto posizionamento in arcata.

Ovviamente sono stati risolti inoltre i piccoli problemi di affollamento, livellamento ed allineamento delle arcate dentali.

La terapia ha richiesto due anni di impegno costante ma il risultato finale è stato talmente apprezzato che la paziente ha voluto integrarlo con una terapia di sbiancamento professionale, come dire... l’appetito vien mangiando!!!

Un altro caso risolto con successo dal DOTTOR FANELLI.