Caso di Aprile 2018

Paziente adulto affetto da una grave forma di malattia parodontale che interessa praticamente tutti gli elementi dentali.

In particolar modo gli unici elementi che probabilmente si possono salvare sono quelli del gruppo anteriore inferiore.

Il problema però è rappresentato dal fatto che il paziente ha tali riassorbimenti superiori posteriori che non è possibile posizionare impianti in zona molare o premolare.

Si necessita quindi di un doppio grande rialzo di seno.

Inoltre il paziente manifesta la netta volontà di non voler portare alcun tipo di protesi totale mobile nel corso della terapia.

In conseguenza di questi paletti posti dal paziente si decide di approcciare il caso dividendolo in diverse fasi.

Nella prima fase effettuiamo le estrazioni degli elementi posteriori ed il doppio grande rialzo di seno, in questo modo riusciamo a sfruttare gli elementi anteriori come appoggio per una protesi parziale mobile.

Una volta che la rigenerazione ossea e gli impianti superiori si sono integrati procediamo alla realizzazione di una protesi provvisoria fissa e alla rimozione-rigenerazione dei siti anteriori superiori, in seguito posizioniamo gli impianti superiori anteriori ed infine, dopo la corretta osteointegrazione anche di questi impianti si procede alla realizzazione della protesi totale fissa superiore.

Un caso particolarmente impegnativo non solo a causa della iniziale mancanza di osso ma anche per la ferrea volontà del paziente di non voler mai portare protesi totali mobili nel corso della terapia.

Guardando le foto comparative tra il prima e il dopo anche questa volta possiamo dire: Un altro caso risolto con successo dal DOTTOR FANELLI.