Caso di Novembre 2018

Paziente giovane ma che ha subito nel corso degli anni gravi perdite dentali ed ossee.

La riabilitazione protesica necessitava assolutamente di una rigenerazione ossea a livello della zona superiore di sinistra.

In questi casi la terapia di elezione è il grande rialzo di seno mascellare.

I seni mascellari sono cavità presenti all’interno dell’osso zigomatico, sono in diretta comunicazione con le cavità nasali ed hanno la funzione di fare da cassa di risonanza per la parola, di riscaldare l’aria che respiriamo dal naso e di mantenere una temperatura costante nelle zone profonde del cranio provvedendo ad un effetto di isolante termico.

I seni mascellari sono in diretta comunicazione inferiormente con l’osso alveolare palatino, osso che ospita i denti superiori, in particolare i premolari ed i molari superiori.

Quando perdiamo uno o più di questi denti, l’osso alveolare si atrofizza ed il seno si ingrandisce verso il basso.

Il risultato di questo procedimento è che lo spessore osseo rimanente non sarà più sufficiente per poter mettere impianti dentali, le viti finirebbero nel seno avendo troppo poco osso per sorreggerli.

In questi casi per poter eseguire una riabilitazione implantare bisogna necessariamente effettuare un intervento di rialzo del pavimento del seno mascellare in questione.

Questo intervento necessita però di almeno sei mesi di tempo per potersi stabilizzare.

Nel caso specifico la paziente ha immediatamente effettuato il grande rialzo di seno in modo da poterci avvantaggiare con tutta la terapia protesica di cui necessitava.

Abbiamo messo i provvisori fissi e piano piano proceduto con gli altri impianti.

Dopo circa 12 mesi il caso è stato risolto.

Il risultato estetico e funzionale è ottimo, speriamo che la paziente cambi radicalmente e stabilmente le sue abitudini di igiene orale.

Un altro caso risolto con successo dal DOTTOR FANELLI.