Caso di Maggio 2018

Paziente adolescente con gravi problemi di spazio sia a carico dell’arcata superiore che di quella inferiore, in questi casi il mio intento è sempre quello di evitare estrazioni di denti permanenti.

Come si può facilmente evincere dalle foto i maggiori problemi riguardano i canini che sono usciti decisamente fuori arcata.

L’ortodonzia moderna consente, attraverso l’utilizzo di apparecchi che hanno una bassa forza di frizione, di recuperare spazi distribuendo i movimenti dentali lungo tutto l’arco alveolare, quindi anche in direzione posteriore.

Questi apparecchi sono denominati a bassa frizione, cioè le forze che vengono impresse sui denti sono molto leggere, incredibilmente la piccole forze riescono a produrre movimenti molto più marcati di quanto non si potrebbe pensare e di ridurre inoltre i tempi di trattamento.

Il fatto di riuscire ad imporre scorrimenti in direzione posteriore è sempre stato ritenuto impossibile dalla letteratura scientifica in quanto si pensava, anche in maniera logica, che i denti posteriori, dotati di radici più grandi e numerose rispetto ai denti anteriori, opponessero una resistenza tale allo scorrimento posteriore da far inclinare verso l’avanti i denti anteriori ed ottenere in questo modo lo spazio desiderato, ma peggiorando sensibilmente l’aspetto estetico.

E’ per questo motivo che molti ortodontisti preferiscono optare per terapie estrattive, si tolgono cioè denti sani, di solito i premolari, per ottenere lo spazio desiderato e riportare i denti in arcata con la corretta inclinazione.

Da qualche anno però questi nuovi apparecchi consentono di mantenere le corrette inclinazioni e di accogliere tutti i denti in arcata, ciò significa che lo spazio necessario è stato indubitabilmente ottenuto spostando tutti i denti indietro!!!

Da questo caso si evince oltre ogni possibile dubbio che l’inclinazione degli incisivi centrali superiori è rimasta sempre la stessa dall’inizio alla fine della terapia, il risultato mi sembra perfetto, l’intercuspidazione e la classe molare sono corrette ma soprattutto non ho dovuto togliere alcun dente.

Un altro caso risolto con successo dal DOTTOR FANELLI.