Caso di Febbraio 2020

Paziente adulta che presenta una grave infezione a carico del primo e secondo molare superiore di sinistra, tali infezioni sono conseguenti a terapia endodontica che è stata effettuata proprio a carico degli elementi presi in considerazione.

In seguito al progredire dell’infezione si è resa necessaria l’avulsione dei due denti in questione, che essendo gli ultimi dell’arcata non permettono alcuna altra riabilitazione che non sia quella implantare.

Purtroppo però a questo punto della situazione abbiamo avuto un tale riassorbimento osseo che non è possibile allo stato attuale il posizionamento di impianti, si rende perciò necessaria una terapia di rigenerazione ossea che sia preventiva rispetto alla chirurgia implantare.

Come già altre volte mostrato in questa mia carrellata di presentazione di casi clinici possiamo notare la validità della terapia di rigenerazione ossea guidata (GBR), infatti nel sito dove prima sarebbe stato impossibile mettere impianti si arriva ad una situazione nella quale si riesce piuttosto agevolmente a posizionarne due e quindi a ripristinare una corretta funzione masticatoria.

Un altro caso risolto con successo dal DOTTOR FANELLI.