Caso di Settembre 2017

Paziente in età di sviluppo con entrambi i denti, decidui e definitivi, presenti in arcata, la ragazza ha il canino superiore di destra incluso, con una tale inclinazione da far supporre che potrebbe danneggiare le radici degli incisivi superiori omolaterali, per questo motivo decidiamo di intervenire precocemente, prima ancora che i molari da latte decidui cadano.

L’intervento di aggancio del canino incluso prevede un accesso palatale con esposizione della corona dentale tramite rimozione dell’osso palatino in corrispondenza del punto di aggancio.

Una volta assicurato il dente ad un filo di trazione si procede con la somministrazione di una forza lieve ma costante utilizzando i molari da latte che confinano con la zona di trazione.

Quando il canino fa la sua comparsa in arcata si decide di montare immediatamente l’apparecchio fisso su tutta l’arcata superiore in modo da poter gestire al meglio l’inclinazione ed il posizionamento del dente fuori posizione.

La terapia prosegue con l’avvicendamento di fili ortodontici di diametro sempre maggiore che hanno lo scopo di addrizzare i denti e modellare un’arcata che sia adatta alla conformazione facciale della paziente.

Dopo solo 18 mesi il caso è brillantemente risolto.

Un altro caso risolto con successo dal DOTTOR FANELLI.